Centenario della Rivoluzione d'Ottobre


GenovaSolidale

ASSEMBLEA PUBBLICA DI GENOVASOLIDALE

22 novembre 2017, ore 17

presso la sede del CAP di via Albertazzi

O.d.g.

1.  resoconto dell'incontro con la prefetta Fiamma Spena

2.  proposte e approvazione delle commissioni di lavoro (luoghi di lavoro - scuole - eventi)

3. Dibattito

L'assemblea l'assemblea è aperta alla cittadinanza.


Genova Solidale

Assemblea pubblica per costituire il Comitato “GENOVASOLIDALE”

Giovedì 19 ottobre ore 17
Teatro Verdi di Sestri Ponente

promossa da
Camera del Lavoro di Genova – Centro di documentazione “Logos” - ANPI Genova

Partendo da Multedo, si cerca di diffondere su Genova una cenere tossica.
Una cenere sparsa a piene mani da mestatori di paura, da cinici con i neuroni specchio che riflettono solo diffidenza, da professionisti nella costruzione del nemico da usare poi come
agnello sacrificale, da arditi che brandiscono il grande coraggio di prendere a calci quelli che non hanno la forza di stare in piedi, da instancabili paladini dell’insulto e delle battute razziste sui social, da abili costruttori di paure e incertezze - che si presentano come eroica e salvifica soluzione, mentre arraffano diamanti in Tanzania per poi dire che i migranti vanno “aiutati a casa loro” - o forse da alcuni semplici imbecilli.

LA GENOVA SOLIDALE
ha il cuore, il cervello e la forza per opporsi a questa cenere tossica. La Genova che si è liberata dai fascisti e dai nazisti nel ’45, la Genova del 30 giugno 1960, la Genova che inviò una nave in appoggio alla lotta di liberazione del Vietnam, la Genova che conserva il ricordo dei suoi partigiani, dell’irruzione nazista in Sinagoga del 2 novembre 1943 e degli operai deportati in Germania il 16 giugno 1944, la Genova che non dimentica i suoi nonni espatriati in Nord Europa e in America, la Genova che a Multedo aveva Villa Perla per i figli delle famiglie meno abbienti e ha altre decine di strutture, laiche o religiose, in difesa dei più deboli, la Genova i cui lavoratori insieme a centinaia di immigrati hanno salvato il cantiere di Sestri e che oggi lottano per salvare lavoro e dignità all’Ilva, all’Ericsson e alla Carige. Una Genova con un cuore ma anche un cervello, che sa che una città dove per ogni giovane sotto i 14 anni ci saranno presto tre anziani ha un bisogno vitale di immigrati.
Una Genova che sa che l’esercizio della solidarietà fortifica i giovani e rinvigorisce gli anziani e che ha constatato in questi giorni che serve uno sguardo che vada molto, molto oltre l’orizzonte di un pugno di voti da prendere o da perdere.
Una Genova consapevole che non è sufficiente fermarsi all’accoglienza ma occorre anche promuovere l’integrazione.
Oggi, dai luoghi di lavoro, dai sindacati, dalle associazioni, dai quartieri, dalle università, dalle scuole, questa solidarietà deve alzarsi in piedi, farsi sentire, confrontarsi, unirsi.

Tutta la popolazione è invitata a partecipare all’assemblea pubblica giovedì 19 ottobre ore 17 al Teatro Verdi di Sestri Ponente


Hanno già aderito

Dal mondo del lavoro e dalle associazioni
Compagnia Unica “Paride Batini” – Consiglio Unitario dei Delegati CULMV – FIOM Genova – FIALS Genova – le RSU Fincantieri Sestri, FIALS ASL3, FIALS Policlinico S. Martino, FIALS IRCCS Gaslini, FIALS Evangelico, FIOM Ansaldo Energia, ILVA, Leonardo, ABB, Wartsila, Ericsson, Poste CMP Genova Aeroporto –  SLC CGIL Poste Genova – SLC CGIL TIM – Delegati FIOM di Ansaldo STS Genova – ARCI Genova – Music for Peace – Gilberto Salmoni (Associazione ex Deportati) – Cristina Quaglia (“16 Giugno 1944”) – Scuola d’italiano per stranieri – Comunità S. Benedetto al Porto – Sezione ANPI “2 Ottobre 1996” – Unione Immigrati Senegalesi Genova Onlus – S.M.S. del Policlinico S. Martino – Roberto Malini, Daniela Malini e Dario Picciau (EveryOne Group) – Progetto “Le Ragazze di Benin City” – Sezione ANPI Ansaldo Energia – Comitato Popolare Antirazzista “Milet Tesfamariam” – Associazione dei Senegalesi di Genova – Associazione Controcorrente.

Dalle Università e dal mondo della cultura
Alessandra Ballerini, avvocato specializzato in diritti umani e immigrazione – Alessandro Stocchino, Ingegneria – Ana Lourdes De Hèriz, Lingue e Culture moderne – Angela Celeste Taramasso, Ingegneria – Antonio Boccalatte, Ingegneria – Antonio Gibelli, Lettere e Filosofia – Attilio Converti, Ingegneria – Carlo Freccero, autore televisivo e scrittore – Claudio La Rocca, Scienze della Formazione – Damiano Fiorato, Unione Forense Tutela Diritti Umani, Sezione Liguria – Dario Beruto, Ingegneria – Ferdinando Fasce, Lettere e Filosofia – Francesco Surdich, Lettere e Filosofia – Franco Davoli, Ingegneria – Getto Viarengo, ricercatore sulla storia delle migrazioni – Giancarlo Parodi, Ingegneria – Gianguido Ramis, Ingegneria – Giordano Bruschi, partigiano, scrittore – Giuliano Donzellini, Ingegneria – Giuseppe Cittadini, Dirigente Radiologia Ospedale S. Martino – Guido Borghi, Lingue e Culture moderne – Lorenzo Mattera, Fisica – Luigi Barco, Ingegneria – Marco Aime, Lettere e Filosofia – Marco Cipolloni, Lingue e Culture moderne – Marco Enrico Colombini, Ingegneria – Maria Giovanna Figoli, Architettura – Maria Grazia Alibrando, Coordinamento Nazionale Precari della FLC CGILMassimo Paolucci, Ingegneria – Mauro Parodi, Ingegneria – Paolo Boero, Scienze della Formazione – Rita Caprini, Lingue e Culture moderne – Roberto Pace, Ingegneria – Roberto Sinigaglia, Lettere e Filosofia – Rodolfo Botter, Ingegneria – Salvatore Bruno Barba, Lettere e Filosofia – Sandro Paoletti, ex segretario CGIL Scuola – Severino Bianconi, “16 Giugno 1944” – Silvano Fuso, divulgatore scientifico – Teresa Tacchella, giornalista.

Per motivi si spazio non possiamo inserire tutte le adesioni pervenute, ce ne scusiamo.

Per aderire invia una mail a genovasolidale@gmail.com

Per ulteriori informazioni: 3405045114


Mostra sulle conferenze di Zimmerwald e Kiental




La mostra su Zimmerwald e Kiental a Palazzo Ducale dal 1 al 3 ottobre e a Savona il 13 ottobre


La mostra fotografica in piazza Sisto IV e la
conferenza nella Sala Rossa di Savona
il 13 ottobre 2017





























Genova, Palazzo Ducale, 1,2,3 ottobre 2017